venerdì 15 gennaio 2016

Carciofi ripieni alla salentina


E' iniziato il meraviglioso periodo dei carciofi, che per una vita non ho gradito e che ora mangerei a pranzo e a cena, se non fosse che ora che li amo, ovviamente (mai una gioia nella vita!), il mio colon si irrita se eccedo con le fibre!!!
Ma quanno ce vo', ce vo': il mio colon dovrà farsene una ragione.
Così, ho impavidamente deciso di preparare uno dei piatti più buoni della tradizione culinaria salentina: i carciofi ripieni.
I carciofi che ho utilizzato non sono, però, i nostri carciofi brindisini, ma i tondi carciofi romaneschi, che, devo dire, hanno comunque dimostrato di sapersi adattare benissimo anche alla ricetta salentina.



Per 8 persone ho utilizzato:
20 carciofi,
4 uova,
300 g di formaggio grattugiato (metà parmigiano, metà pecorino)
300 g di pane grattugiato,
due cucchiai di capperi sottaceto,
otto cucchiai di olive nere snocciolate (sarebbero ideali le celline nere, snocciolate)
abbondante prezzemolo tritato,
olio,
sale,
pepe.

Ho iniziato col pulire i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure e tagliando le punte di quelle più tenere. Dopo aver eliminato la peluria interna, ho messo i carciofi in una ciotola con acqua e limone.


Ho poi pulito i gambi, eliminandone la parte terminale e lo strato più esterno e li ho tagliuzzati a fettine piuttosto sottili.


Sono poi passata alla preparazione del ripieno. In una ciotola ho mescolato i due formaggi col pan grattato, ho aggiunto le uova, il sale, il pepe, l'abbondante prezzemolo tritato, i capperini, le olive tagliate a metà, le fettine di gambi di carciofo ed un po' d'olio d'oliva. Ho impastato il tutto, per far amalgamare bene gli ingredienti.


 Passaggio successivo è stato quello del riempimento di carciofi. Li ho tolti dall'acqua, li ho fatto scolare, dopodiché ho allargato le foglie verso l'esterno, in modo da creare dei vuoti all'interno dei quali inserire il ripieno.


Dopo averli riempiti, ho poi sistemato i carciofi all'interno di una teglia, ben serrati l'uno all'altro. Ho aggiunto due dita di acque, ho irrorato con olio d'oliva ed ho iniziato a cuocere sul fornello fino a quando l'acqua ha iniziato ad evaporare ed i carciofi ad ammorbidirsi.


Infine, ho passato la teglia in forno per completare la cottura, fino a quando la superficie dei carciofi non mi è parsa ben dorata.


Ho accompagnato i carciofi ripieni con un contorno di cotolette di peperoni al forno (la ricetta la scriverò in un'altra occasione).
Dal Salento per ora è tutto, passo ...la ricetta e chiudo!





44 commenti :

  1. solo a guardarle ti viene l acquolina in bocca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, non ti dico che succede a sentirne l'odore. E se poi ne assaggi uno, te ne innamori per la vita!

      Elimina
  2. Paola complimenti per il blog! Si vede che cucini con passione e entusiasmo! Un miao da Ipazia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, sarà questione di ...nome e di aria buona :D

      Elimina
  3. Un ottimo piatto spiegato dettagliatamente anche dalla foto. Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Adesso non ho più scuse!! li devo fare!! bravissima ottima ricetta e ben spiegata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, sentirmi dire che sono chiara nelle spiegazioni per me è il più gradito dei complimenti!

      Elimina
  5. Che buoni! Pensa che anch'io "li ho scoperti" da poco i carciofi :D

    RispondiElimina
  6. Adoro i carciofi, ma così mai provati! li proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di provarci, ne vale la pena :D

      Elimina
  7. Hanno un aspetto super invitante :) complimenti!

    RispondiElimina
  8. Adoro i carciofi, li cucino in mille modi e questa ricetta mi mancava. Da appuntare sicuramente!

    RispondiElimina
  9. Paolèèèè anche io amo i carciofi ma non posso esagerare per lo stesso motivoooooo!!!!!! Comunque....buoniiiiiii mamma mia!!!!!

    RispondiElimina
  10. Li ho preparati ieri sera e sono venuti buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VIsto che buoni? Sono contenta tu li abbia scoperti :*

      Elimina
  11. Che ricetta sfiziosissima! la devo provare!

    RispondiElimina
  12. io sono brindisina e da me si mangiano come il pane in questo periodo. bravissima ed incrocio le dita per il tuo colon :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo cugine! :D Il mio colon sa di avere a che fare con una tosta e nonostante ci provi sa già che nessuno gli darà retta di fronte a certe leccornie :D

      Elimina

Vorrei tanto sapere cosa pensate del mio post. Mi piacerebbe ricevere consigli e suggerimenti e se mi diceste che quello che ho scritto non vi è dispiaciuto, sarei la donna più felice al mondo!