martedì 2 febbraio 2016

Polpettone di carne con ripieno di castagne e pancetta


I miei figli, come credo quasi tutti i bambini del mondo, quando entrano in un supermercato iniziano con la serie infinita ed estenuante di richieste. Io e Luigi, come credo quasi tutti i genitori del mondo, abbiamo ormai imparato a muoverci con disinvoltura tra gli scaffali e a prendere ciò che ci serve con sufficiente nonchalance, nonostante i mastini attaccati alla caviglia, anche se alla fine, un po' per esasperazione, un po' per tenerezza, qualcosina finisce che gliela prendiamo sempre.
L'altro giorno per noi è stata la volta delle castagne: "buonissime mamma, non vedo l'ora di mangiarle belle calde calde, me le coooompri? Dai maaamma..!!!". Eh va bene, compriamo le castagne, alla fine due caldarroste le assaggio volentieri anche io. Luigi, che ha pensato la mia stessa cosa, scatta subito al banco della frutta a riempire la busta di castagne.
Ovviamente le caldarroste le abbiamo mangiate solo io e Luigi, perché i pargoli non ne hanno gradito il sapore, come sempre succede, ed ovviamente noi non siamo riusciti a mangiarle tutte.
In frigo ho del tritato da consumare assolutamente, così penso che, con le castagne avanzate, che mi duole il cuore all'idea di buttarle e la carne che devo consumare, potrei farci un bel polpettone per il pranzo del giorno dopo.
Nasce così il mio buonissimo polpettone con castagne e pancetta!

Ingredienti:
500 g di carne macinata mista (maiale e vitello),
2 uova,
70 g parmigiano grattugiato,
50 g pangrattato,
prezzemolo tritato, una bella manciata,
pepe q.b.
latte q.b.

per il ripieno:
300 g di caldarroste già sgusciate,
250 g di pancetta affumicata,
uno scalogno,
olio d'oliva q.b.
200 g di formaggio a fette (io edamer, perché quello avevo in frigo, ma va bene qualsiasi tipo di formaggio).

Bene, inizio con le castagne, le sbuccio e le spezzetto in maniera piuttosto grossolana.


In un tegame scaldo dell'olio e ci soffriggo uno scalogno, dopodiché aggiungo le castagne e la pancetta a dadini.


Le faccio andare fino a che le castagne non si ammorbidiscono e la pancetta si rosola, poi spengo la fiamma e faccio raffreddare.

Passo, ora, alla preparazione del polpettone.
In una ciotola metto insieme gli ingredienti: la carne macinata, le uova, il pangrattato, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato ed il pepe


Mescolo bene bene e poi stendo il composto ottenuto su un foglio di carta forno, lo schiaccio un po', lo ricopro con un altro foglio di carta forno e poi lo stendo, aiutandomi con un matterello, in uno strato piuttosto sottile, cercando di dargli una forma rettangolare.


Ricopro la carne con le fette di formaggio cercando di rimanere a qualche centimetro da uno dei bordi. Come già ho detto, io in casa avevo l'edamer e quello ho usato, ma, se non si gradisce il suo gusto dolciastro, lo si può tranquillamente sostituire con provola dolce o qualsiasi altro tipo di formaggio si preferisca.


Per finire ci distribuisco sopra il misto di castagne e pancetta.


Aiutandomi con la carta forno, ora inizio ad arrotolare il mio polpettone, partendo dal lato con più ripieno


Una volta chiuso, sigillo i fori e compatto ben bene il polpettone, spennellandolo con del latte.


Infine, lo cospargo di pangrattato 


e lo arrotolo nella carta forno a mo' di caramella


e poi in un foglio di alluminio


Adagio il polpettone su una teglia e lo metto in forno a 180°-200° per 45 minuti.
A fine cottura, scarto il mio pacchettino e lascio raffreddare, poi taglio a fettine e porto a tavola.
Ho accompagnato il mio bel polpettone con patate saltate in padella e con una buonissima insalata di cicoria catalogna tagliata a listarelle e condita con olio d'oliva ed aceto balsamico.


Grazie bimbi miei per il dono di questo buonissimo polpettone, mamma e papà sono commossi!
Buon appetito!

27 commenti :

  1. Paola deve essere squisito! Castagne e pancetta legano benissimo!

    RispondiElimina
  2. Infatti e' stata un'ottima sorpresa, Paoletta! Lo rifarò di sicuro :*

    RispondiElimina
  3. Che golosita ..questa è una ricetta da provare sicuramente , con le castagne all'interno che buona innovativa nel sapore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è vero le castagna ci stanno benissimo nel ripieno!!!

      Elimina
  4. Non ho mai mangiato qualcosa di simile, devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stata la prima volta,te lo consiglio!

      Elimina
  5. Devo provarlo! ha un aspetto invitantissimo!

    RispondiElimina
  6. ottimo metodo, e anche l'insieme di sapori, provo sicuro!

    RispondiElimina
  7. Paolè leggerti lo sai, mi diverte tantissimo! I mastini attaccati alle caviglie :D Comunque ottima idea di riciclo che diventa una vera e propria ricetta!

    RispondiElimina
  8. Che bella ricetta!!! Non ho mai assaggiato l'accostamento della castagna nei piatti salati... proverò

    RispondiElimina

Vorrei tanto sapere cosa pensate del mio post. Mi piacerebbe ricevere consigli e suggerimenti e se mi diceste che quello che ho scritto non vi è dispiaciuto, sarei la donna più felice al mondo!